FOLLOW US OR MAIL TO:
centrostudi55@libero.it
bbmicro
RICERCA e DIVULGAZIONE su FENOMENI di SCIENZA E MISTERO 
Guaia Lorenzo è libero ricercatore

centrostudi55 a cura di Lorenzo Guaia

h2h2

 new video

per acquisti su

​   AMAZON

  cliccare qui:

NewCondition 9.00
Out Of Stock
telepatia-percezione-e-coscienza-centrostudi55-seconda-edizione
NewCondition 10.38
Out Of Stock
rabdomanzia-acqua-cellulare-e-geopatie-tutte-le-evidenze-scientifiche
NewCondition 7.32
Out Of Stock
le-microonde-nel-piatto-indagine-su-alterazioni-di-sostanze-ed-alimenti-nei-forni-a-microonde
NewCondition 6.34
Out Of Stock
aura-l-energia-vitale-capirla-percepirla-fotografarla
NewCondition 4.00
Out Of Stock
bestia-che-carne-la-carne-veramente-tossica
NewCondition 0.00
Out Of Stock
ne-carnivori-ne-onnivori-l-antropologia-non-opinabile
NewCondition 6.46
Out Of Stock
francesco-l-amore-per-tutte-le-creature-i-miracoli-e-l-amore-per-la-natura-dimenticati-dalla-chiesa

NewCondition 7.32
Out Of Stock

Libro di 85 pagine - Indagine-verità sugli effetti del riscaldamento a microonde in alimenti e sostanze. Chi conosce la struttura dell’acqua, ed ha una minima conoscenza sui processi chimico biologici e sui sofisticati, delicatissimi potenziali d’azione cellulare, sa che l’acqua è estremamente ricettiva ai campi elettrici. Pertanto è facile intuire che il processo di riscaldamento delle molecole all’interno dei forni a microonde, interagisce profondamente con le capacità dielettriche delle sostanze sensibili alle polarizzazioni, quindi ci vorrebbe estrema cautela ad agire sugli equilibri naturali. In effetti, non esistono in natura fonti di emissioni che interessano i gigahertz, ad eccezione di quelle, trascurabili, di origine cosmica. Malauguratamente i forni a microonde sono oggi così diffusi e il loro utilizzo è abitudine talmente consolidato, che sembra sciocco ed assurdo dubitare di questa tecnologia. Ormai si sa, è il piacere e la comodità che determinano le scelte, e paradossalmente, la scelta salutista sembrerebbe passare in secondo piano.Il riscaldamento a microonde è dunque quello che dicevo poc’anzi: un fenomeno completamente innaturale, un riscaldamento atipico; nulla a che vedere con il riscaldamento naturale, cioè quello che, per essere esatti, si definisce “riscaldamento per convezione”. La potente azione del capo elettromagnetico che è generato dai magnetron che sono il cuore dei forni a microonde, è causa scatenante di processi elettronici e molecolari strabilianti, che nel libro cerco di spiegare al meglio. Dopotutto, e a dispetto di quanto si pensi, ci sono decine di ricerche accademiche che lanciano l'allarme (citate nel libro), Uno dei più blasonati scienziati italiani (Francesco Caponio) ha effettuato decine di studi sulle degradazioni ossidative ed idrolitiche indotte dalle MW sugli olii, ma nonostante il prestigio personale e l’importanza delle ricerche, non sembra che le sue evidenze siano state prese a riferimento da molti altri ricercatori. Anche alcuni famosi nutrizionisti italiani ne parlano,ad es. Anna Villarini in un pubblico convegno di qualche anno fa.C'è anche un suo video facilmente rintracciabile sulla piattaforma youtube. Chi vuole approfondire ne ha i mezzi, ma chi non crede per puro pregiudizio non comprenderà mai la verità. n.b. I forni a MW sono oggi utilizzati da tutta l'industria della manipolazione delle sostanze, grazie alla quale si ottengono composti incredibili. Un esempio? C’è un’azienda che con questo sistema, e partendo da una proteina.. ottiene ceramica. Libro cartaceo disponibile su Amazon al prezzo di euro 7,32, oppure in versione ebook 2,99 euro. Disponibile anche scrivendo all'autore: Centrostudi55@libero.it

le-microonde-nel-piatto-indagine-su-alterazioni-di-sostanze-ed-alimenti-nei-forni-a-microonde
OUR SERVICES FOR YOUR EVENTS

Visita frequentemente il nostro sito: sarai aggiornato di continuo sulle ultime novità del settore e avrai un'approfondita conoscenza di tutte le più recen...

NEWSLETTER
SUBRISCIBE WITH YOUR EMAIL - WE'LL SEND YOU OUR PROMOTION
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder